SIMEST: CONTRIBUTI IMPRESE ESPORTATRICI COLPITE DAGLI EVENTI ALLUVIONALI

Beneficiari

PMI (incluso micro, piccole e medie imprese) o MIDCAP (numero di dipendenti non superiore alle 1.500 unità) che abbiano:

  • depositato almeno 1 bilancio relativo a 1 esercizio completo (Bilancio relativo all’esercizio 2022 o in alternativa, ove non ancora depositato in virtù di proroghe sui termini di deposito, Bilancio relativo all’esercizio 2021) o dichiarazione dei redditi ove non previsto obbligo di deposito del bilancio
  • un fatturato export pari ad almeno il 10% come rilevato da Dichiarazione IVA 2023 (o, ove non ancora presentata in virtù di proroghe sui termini di presentazione, Dichiarazione IVA 2022)
  • sede operativa o unità locali nei territori colpiti dall’alluvione
  • subito danni materiali ad attivi accertati da perizia asseverata redatta da perito iscritto ad Albo/Ordine/Collegio professionale

Spese Ammissibili

I costi ammessi sono i costi dei danni subiti dall’impresa come conseguenza diretta dell’evento:

  • danni materiali agli attivi riportati nell’ambito delle immobilizzazioni materiali e rimanenze del bilancio: per esempio immobili, attrezzature, macchinari, impianti, automezzi e scorte.

I danni devono essere valutati e certificati da un esperto indipendente con perizia asseverata

Agevolazione

Contributo fondo perduto:

  • Per i beni non coperti da polizza assicurativa, fino all’80% del valore dei danni accertati nella perizia asseverata
  • Per i beni coperti da polizza assicurativa, fino al 100% dei danni accertati nella perizia asseverata non rientranti nella copertura assicurativa (franchigia/scoperto o quota non assicurata)

Contributo massimo concedibile € 1.500.000

Il Contributo può essere riconosciuto soltanto in relazione ai danni non coperti da eventuali indennizzi derivanti da polizze assicurative o da altri contributi o ristori a carico della finanza pubblica, sotto qualsiasi forma e da qualunque soggetto concessi o erogati.

Il Contributo e tutti gli altri pagamenti, ricevuti dall’impresa a copertura dei Danni, a qualsiasi titolo ricevuti, compresi gli indennizzi assicurativi, non possono superare il 100% dei Danni dichiarati e certificati nella Perizia Asseverata.

Cumulabile con aiuti previsti dai regolamenti “De Minimis” e dai regolamenti di esenzione, nel rispetto dei limiti di cumulo.

 

Scadenze

Domande dal 26 giugno 2023. Procedura sportello

Vuoi saperne di più?

ALA è presente in tutta Italia con una rete di consulenti

Vuoi saperne di più?

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda.